Attualità
Il caso

Busnago soccorso: il Comune batte cassa per gli arretrati

L'Amministrazione di Basiano procederà alla riscossione forzata per recuperare gli affitti

Busnago soccorso: il Comune batte cassa per gli arretrati
Attualità Cassanese, 16 Novembre 2021 ore 12:40

Il Comune di Basiano procederà con una riscossione forzata nei confronti di Busnago soccorso per un debito di 30mila euro a causa di affitti non pagati.

La rateizzazione del debito

A inizio anno la maggioranza aveva riferito in Consiglio comunale, dopo un'interrogazione presentata dal gruppo di minoranza Per Basiano, del debito maturato dalla onlus Busnago soccorso. Un totale di 33mila euro che il Comune aveva rateizzato all'ente che avrebbe dovuto pagare 500 euro al mese. A oggi però, come riferito dal vicesindaco Stefania Solcia, sono state solo quattro le rate pagate sulle nove totali. Sono quindi ancora più di 30mila gli euro di debito, soldi che corrispondono all'incirca a due anni di affitto del centro di via Roma, oggi utilizzato come centro vaccinale, non pagato.

La riscossione forzata del debito

Per far fronte a questo problema l'Amministrazione ha annunciato che effettuerà una riscossione forzata attraverso i suoi uffici per far rientrare il prima possibile la cifra mancante dal proprio bilancio.

«Ritenendo che le criticità che attanagliano la Busnago soccorso siano di difficile risoluzione - ha affermato il vicesindaco Solcia - Come dimostrato in questi mesi, è stato dato mandato ai competenti servizi comunali di procedere senza ulteriori indugi al recupero forzoso di quanto dovuto, trasmettendo la posizione alla società attualmente incaricata per la riscossione».

Un'azione riferita a tutti i consiglieri dopo che da Francesco Lucanto della minoranza era stato richiesto un aggiornamento sull'argomento attraverso un'interrogazione.