Attualità
su canale 5

Brumotti di Striscia di nuovo a Pioltello. "Spacciano davanti alle telecamere"

Il noto volto della Tv è tornato in piazza Garibaldi per denunciare nuovamente la situazione di spaccio alla luce del sole.

Brumotti di Striscia di nuovo a Pioltello. "Spacciano davanti alle telecamere"
Attualità Martesana, 17 Novembre 2021 ore 09:45

Il noto volto televisivo Vittorio Brumotti, inviato di Striscia la Notizia, è tornato a Pioltello e anche stavolta ha lasciato dietro di sé uno strascico di polemiche. Stavolta a finire nel mirino sono le telecamere di videosorveglianza installata in piazza Garibaldi.

Brumotti e Striscia di nuovo a Pioltello

Nella puntata di ieri, martedì 16 novembre 2021, di Striscia la Notizia è andato in onda il servizio realizzato da Brumotti a piazza Garibaldi. Grazie alla sue telecamere nascoste ha immortalato alcuni pusher mentre cercavano di vendere a un cliente delle dosi di cocaina. Come da format del servizio, dopo le riprese nascoste è passato a quelle "alla luce del sole" recandosi in bicicletta in mezzo ai palazzoni e nel giardinetto di via Monza. Nel giro di pochi minuti sono arrivati anche i Carabinieri della Compagnia di Pioltello per effettuare controlli sulle persone presenti.

Non è la prima volta che il biker e showman si reca in città per denunciare la situazione di spaccio e di microcriminalità a Seggiano. Nell'aprile 2020 si era già occupato di piazza Garibaldi, in quel caso rischiando addirittura il linciaggio. Un servizio che aveva sollevato aspre critiche e polemiche da parte di esponenti della politica locale, a cominciare dall'Amministrazione che aveva puntato il dito contro le modalità di servizio che, a loro detta, mettevano in cattiva luce la città e minavano il lavoro delle Forze dell'Ordine.

6 foto Sfoglia la gallery

Polemiche sulla videosorveglianza

Anche questa volta il servizio di Brumotti è destinato a lasciare uno strascico di polemiche. In conclusione del suo intervento, infatti, il personaggio televisivo ha puntato il dito contro le telecamere di videosorveglianza comunale installate in piazza Garibaldi e in altre vie limitrofe lanciando un interrogativo provocatorio nei confronti della pubblica amministrazione e anche della Polizia Locale: "Ma riprendono? Non riprendono?. E se riprendono, come mai nessuno interviene'".