Attualità
Il caso

Botte sugli spalti tra tifosi-genitori: la società multata fa pagare i due papà

Parapiglia durante la partita tra Fc Cologno e Vis Nova Giussano: il litigio tra i supporter della squadra ospite.

Botte sugli spalti tra tifosi-genitori: la società multata fa pagare i due papà
Attualità Martesana, 22 Ottobre 2022 ore 09:49

Botte sugli spalti tra tifosi-genitori: la società multata fa pagare i due papà. Parapiglia durante la partita tra Fc Cologno Monzese e Vis Nova Giussano: il litigio tra i supporter della squadra ospite.

Lite tra genitori sugli spalti, partita sospesa

Insulti, qualche spintone e un gran parapiglia sugli spalti, proprio mentre si giocava la partita di calcio valevole per il campionato Juniores regionale che ha visto fronteggiarsi sul campo la Vis Nova Giussano (arrivata dalla Brianza monzese) e i padroni di casa della Fc Cologno. Qualche parola di troppo, poi sono passati alle vie di fatto, arrivando ad azzuffarsi sugli spalti. Trasferta piuttosto movimentata per il Vis Nova, domenica 16 ottobre 2022: protagonisti due papà giussanesi particolarmente accaniti nel tifo ai loro figli e alla squadra.

Una partita incandescente

Una situazione incandescente, tanto da spingere l’arbitro a sospendere la partita durante il secondo tempo per una decina di minuti, nell’attesa che il clima si raffreddasse. Alla fine il match è terminato 1 a 2 per i giussanesi. Che tuttavia hanno dovuto pagare sulla propria pelle l’atteggiamento sopra le righe dei loro tifosi. Giovedì 20 ottobre, infatti, il Giudice sportivo ha messo nero su bianco il provvedimento: 100 euro di multa per la Vis Nova, "perché propri sostenitori ponevano in essere una rissa tra loro medesimi, costringendo l’arbitro a sospendere temporaneamente la gara".

La decisione del presidente giussanese: pagheranno i genitori

Netta è stata la presa di posizione da parte del presidente della Vis Nova riguardo a quanto avvenuto sugli spalti la scorsa domenica. Come racconta Prima Monza, i vertici della società hanno duramente contestato il comportamento dei loro genitori-tifosi.

"Certe cose non devono assolutamente accadere - ha sottolineato Emiliano Sironi - Saranno i due genitori coinvolti a pagare la sanzione. Abbiamo ritenuto corretto che fossero i diretti interessati ad assumersi la responsabilità e le conseguenze di quanto fatto".

Seguici sui nostri canali