Attualità
Lutto

Bagno di folla per l'ultimo saluto all'ex Carabiniere Roberto Poiatti

E' stato tra i fondatori della sezione trezzese dell'Anc, l'Associazione nazionale Carabinieri: cordoglio e incredulità tra amici e colleghi.

Bagno di folla per l'ultimo saluto all'ex Carabiniere Roberto Poiatti
Attualità Trezzese, 14 Luglio 2022 ore 17:59

Lutto nel mondo dell'associazionismo trezzese: è scomparso Roberto Poiatti, maresciallo dei dei Carabinieri in congedo e tra i fondatori della locale sezione dell'Associazione nazionale Carabinieri. L'uomo, 58 anni, è rimasto vittima di un incidente stradale sulla A4 lunedì 11 luglio 2022. Oggi, giovedì 14, i funerali nella sua Trezzo nella chiesa dei Santi Gervasio e Protasio.

Addio a Roberto Poiatti: "Abbiamo perso un amico vero"

Una chiesa gremita ha accolto oggi alle 15 il feretro del maresciallo in congedo Roberto Poiatti. Originario di Darfo Boario ma da anni residente a Trezzo sull'Adda con la moglie e i due figli, era un maresciallo ordinario in congedo. Ricoprì diversi incarichi nella bergamasca fino a diventare anche vicecomandante della Stazione trezzese. Abbandonata la divisa e diventato imprenditore, non dimenticò mai il suo legame con l'Arma: nel 2009 fu tra i soci fondatori della locale sezione dell'Anc, l'Associazione nazionale Carabinieri.

Queste le parole del prete durante l'omelia:

"Il dolore che stimo provando ora è la misura di quanto gli abbiamo voluto bene e di quanto ci manca - ha detto dal pulpito - La sua famiglia era il suo faro e la sua fonte di energia: ha speso tutta la sua vita per i suoi figli e sua moglie. Ci ricorderemo del suo senso del dovere, senza compromessi, messo al servizio dell'Arma, dello Stato e della comunità. Ma tutti noi, prima di tutto, abbiamo perso un amico vero, con cui era possibile condividere momenti belli e altri più difficili. La sua improvvisa scomparsa deve insegnarci a valorizzare ogni singolo momento della nostra vita".

L'incidente lunedì sera sulla A4

Ancora da chiarire le cause dell'incidente stradale che ha causato la morte dell'ex militare. L'uomo, infatti, sarebbe stato travolto da un camion in corsa nella serata di lunedì 11 luglio 2022, sulla A4, nel territorio di Chiuduno, in provincia di Bergamo. La Polizia stradale di Seriate ha ritrovato la sua auto poco distante, parcheggiata in corsia di emergenza.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter