Attualità
La scelta

Ancora troppi indisciplinati, il semaforo anti-rosso di Vimodrone sulla Padana resta al suo posto

La decisione del Comune e della Polizia Locale è stata di noleggiare un nuovo dispositivo per la rilevazione automatica delle infrazioni.

Ancora troppi indisciplinati, il semaforo anti-rosso di Vimodrone sulla Padana resta al suo posto
Attualità Martesana, 02 Gennaio 2023 ore 11:36

Sono ancora troppi gli indisciplinati alla guida che non rispettano il semaforo rosso. Da qui la decisione dell'Amministrazione comunale di Vimodrone di confermare il dispositivo di rilevazione automatica delle infrazioni che si trova all'altezza della rotonda sulla Padana, all’incrocio con via 15 Martiri.

Ancora troppi indisciplinati, il semaforo anti-rosso resta al suo posto

Quasi 5mila multe in un anno (4.874, per l’esattezza). Un dato che di fatto è praticamente riconducibile nella sua interezza all’impianto in questione. La quantificazione dei verbali per il passaggio con il rosso è riferita al 2021, in attesa che a breve il Comando di via Battisti chiuda l’annualità 2022. Ma di fatto, al netto di scostamenti, non ci dovrebbero essere grosse novità per quanto riguarda la mole complessiva.

Ed è in base a questa considerazione che il Municipio ha deciso di confermare la presenza degli "occhi elettronici" a protezione dell’attraversamento pedonale a chiamata e degli utenti deboli della strada, prevedendo il noleggio di un nuovo sistema integrato per almeno tre anni e ipotizzando una spesa di circa 100mila euro.

Gli "occhi elettronici" ormai storici

La nuova fornitura dovrebbe scattare ad aprile 2023, quando scadrà l’attuale contratto di affitto. Le telecamere sono presenti in questo punto dal 2017 e nel 2020 l’impianto era stato potenziato per renderlo maggiormente performante. Ora si passa alla fase 3, come evidenziato dal comandante della Polizia Locale Giovanni Pagliarini:

E' un punto molto delicato e strategico della città, che collega due zone di Vimodrone separate dalla Padana. Le multe sono calate nel corso degli anni, ma i numeri rimangono importanti.

Seguici sui nostri canali