Attualità
Servizi

All'ospedale di Melzo scatta l'allarme per Psichiatria

Una volta c'erano quasi 20 professionisti, ora sono rimasti in due

All'ospedale di Melzo scatta l'allarme per Psichiatria
Attualità Melzese, 29 Dicembre 2022 ore 11:16

I problemi dell’ospedale di Melzo arrivano in Regione e la ferita aperta rimane sempre la Psichiatria, chiusa da qualche anno per mancanza di personale.

All'ospedale di Melzo scatta l'allarme per Psichiatria

La scorsa settimana, per un sopralluogo a fronte delle problematiche emerse nell’ultimo periodo, è stato chiamato dal circolo del Partito democratico Pietro Bussolati, consigliere regionale, che ha redatto una mozione da presentare al Consiglio regionale a fronte della pioggia di lamentele pervenute per la mancanza del servizio.
Servizio importante per curare malattie mentali spesso irreversibili, delle quali non si parla abbastanza né si dà la giusta rilevanza.

La mozione è stata approvata dalla maggioranza in Regione, un documento in cui si è chiesto a gran voce di ripristinare il reparto, che contava circa 6mila accessi l’anno. Non pochi.

L'appello dell'associazione La Lente

Le malattie mentali, purtroppo, passano continuamente in secondo piano. Eppure non ci si rende conto dell’emergenza che c’è nell’Adda Martesana, come ha spiegato il presidente dell’associazione La Lente, Giordano Mazza, di Cernusco sul Naviglio.
Il gruppo si occupa di supporto e assistenza alle famiglie che hanno in casa casi psichiatrici che hanno bisogno di cure e assistenza costante.

L’Asst è divisa in due unità operative per quanto riguarda la psichiatria: quella di Melegnano, che arriva fino a Paullo e poi quella di Trezzo, che arrivava appunto fino a Melzo, quella di cui anche i parenti iscritti alla nostra associazione facevano uso. In città c’era un reparto con 15 posti letto e un ambulatorio Cps, Centro psico sociale, presente anche a Pioltello e Gorgonzola. Si sta parlando di un team totale di circa 18/20 psichiatri per un bacino di oltre 400mila residenti. I servizi erogati erano tanti. Da quando però la Psichiatria ha chiuso e sono rimasti a disposizione solo due professionisti di Gorgonzola, la situazione è precipitata. Il servizio è diventato inesistente e le criticità sono aumentate.

Seguici sui nostri canali