Attualità
a malincuore

Addio Oasi dei Tigli, il gestore chiude l'attività e porta via le ultime caprette

La mancanza di volontari e di risorse fra le motivazioni della chiusura del piccolo paradiso di Pozzo d'Adda.

Addio Oasi dei Tigli, il gestore chiude l'attività e porta via le ultime caprette
Attualità Trezzese, 12 Marzo 2022 ore 10:14

Ha gettato la spugna Mario Cubello, il fondatore dell'associazione il Bettolino e gestore dell'Oasi dei Tigli, l'area verde di Pozzo dove avevano trovato rifugio alcune caprette tibetane. Dopo le difficoltà riscontrate nel coinvolgere i cittadini nelle operazioni di gestione e manutenzione del parchetto, lunedì 7 marzo 2022 è arrivata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: un agnellino nato da pochi giorni e di cui nessuno si era accorto è finito in un pozzetto e ha rischiato di morire (è stato salvato per caso, ne parliamo più diffusamente nella Gazzetta dell'Adda).

Chiude l'Oasi dei Tigli, le caprette sono finite a Cologno Monzese

L’associazione da mesi era in carenza di volontari. Dopo il periodo della pandemia, infatti, in molti avevano smesso di dare una mano nei lavori di manutenzione dell’area e il gestore, unico rimasto dell’associazione Il Bettolino, già da qualche tempo aveva difficoltà ad occuparsi con regolarità degli animali. Le prime due caprette sono state portate via in settimana, mentre l’agnellino e la mamma partiranno oggi, sabato 12 marzo 2022, per una nuova destinazione: Cologno Monzese.

Queste le parole del gestore dell'area Mario Cubello:

"L’arrivo inaspettato di questo nuovo capretto è stato un regalo anticipato di Pasqua - ha commentato - Se potessi le lascerei lì a disposizione della comunità ma, essendo intestate all’associazione, ci sarebbero alcuni problemi legali. Sono certo di averle consegnate nelle mani migliori. Dopo quanto successo non me la sono più sentita di continuare con questo impegno. Da tempo cercavo qualcuno che potesse aiutarmi ma purtroppo le mie richieste non hanno ottenuto il giusto riscontro all’interno della comunità. Rimangono i bei ricordi su cosa ha significato questa oasi per tanti bambini della zona: è stata una bella esperienza, mi dispiace doverla chiudere in questo modo".

La notizia completa potete trovarla sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione online per Pc, Smartphone e tablet a partire da sabato 12 marzo 2022.

Seguici sui nostri canali