Attualità
lutto

Addio Laura, anima del Libero Atelier di Cologno

Tonani coordinava la struttura di Villa Cittero, splendido esempio di integrazione tra servizi sanitari e sociali.

Addio Laura, anima del Libero Atelier di Cologno
Attualità Martesana, 13 Agosto 2021 ore 09:45

Ha lottato a lungo contro una malattia che l'ha portata via troppo presto dall'affetto dei suoi cari. Cologno Monzese piange la prematura scomparsa di Laura Tonani, 58 anni, anima del Libero Atelier di Villa Citterio.

Addio Laura, anima del Libero Atelier

Pittrice, docente dell'Accademia di Belle Arti di Brera, artista terapista, Laura è stata l'anima del Libero Atelier di Villa Citterio, che ha coordinato per anni, sin dai primi Duemila. Un luogo fatto di passione e bontà, in cui è "l'arte a prendersi cura dell'essere" come scriveva lei stessa in una delle sue pubblicazioni. Un posto dove l'arte diventa uno strumento per evadere dalla solitudine e creare una dimensione di socialità diversa, in una perfetta sintesi di collaborazione e integrazione tra servizi sanitari e sociali.

Docente all' accademia di Brera dal 1985, con Tiziana Tacconi ha progettato e attivato il corso biennale in teoria e pratica della terapeuta artistica, un corso di diploma di II livello che risulta, al momento, unico corso accademico in Italia. Un corso incentrato sulla pratica e studio della terapeutica artistica, di un' arte terapeutica, riabilitativa, rigenerativa, attraverso cui prendersi cura di se stessi, in modo creativo, profondo, unico.

Come artista terapeuta operava presso l'ospedale Bassini di Cinisello in collaborazione con il reparto di psichiatria, con l'azienda ospedaliera di Vimercate, con l'azienda ospedaliera degli Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano, e con l'Asst Nord Milano. Le opere realizzate dai suoi pazienti sono state installate in alcuni spazi di diversi ospedali italiani, nonché  negli spazi dei Servizi Sociali del Comune di Cologno Monzese.

"Un esempio per la comunità"

Parole di grande affetto e cordoglio sono state espresse dal sindaco di Cologno Monzese Angelo Rocchi:

Solare, sorridente, grintosa e sempre pronta a mettersi in gioco per il bene del prossimo. Laura era e resta un esempio per tutta la comunità.

Nella parete principale del mio ufficio, da qualche anno, ho deciso di appendere una delle opere che Laura mi ha donato dopo averla creata con i suoi ragazzi. Proprio questo grande quadro, così colorato e bello, mi aiuterà a ricordarla per quello che è stata. Una grande persona che mancherà alla nostra città.

Un pensiero affettuoso le è stato rivolto anche da Giovanni Cocciro, consigliere Pd ed ex assessore ai Servizi sociali (con la seconda Giunta Soldano)

 La città di Cologno Monzese perde una grande donna, una grande artista, una grandissima arte-terapeuta  Fui immediatamente colpito dalla tenacia, dalla forza incredibile di questa donna infaticabile nella sua "mission" di aiutare le persone con problemi psichici. Grazie Laura per tutto quello che hai fatto, e per tutte le persone che hai aiutato a sentirsi " normali" anche se come dicevi tu: "chi decide chi è normale? Chi stabilisce la normalità?".

"Intitolarle l'Atelier"

Cocciro e il Partito democratico intendono poi presentare due proposte per ricordarla quando riprenderanno le attività della politica locale dopo la pausa estiva:

Proporremo di intitolarle il Libero Atelier e di insignirla della benemerenza cittadina alla memoria. Cologno Monzese non può scordarsi di una personalità eccellente come quella di Laura.