A Cernusco sul Naviglio

Vittima del Coronavirus, si è spenta una 62enne che lavorava per il Comune

Franca Antonino lavorava per un'azienda esterna cui era stata esternalizzata la gestione degli edifici comunali. Era residente a Cologno Monzese.

Vittima del Coronavirus, si è spenta una 62enne che lavorava per il Comune
Altro Martesana, 17 Marzo 2020 ore 10:09

Due comunità sotto shock. Franca Antonino 62 anni di Cologno Monzese, è una delle vittime del Coronavirus. Lavorava per il Comune di Cernusco sul Naviglio per conto di una azienda sui era stata esternalizzata da tempo la gestione degli uffici comunali. Da una quindicina d’anni la sua era una presenza fissa a Villa Greppi e nelle altre strutture della città.

Vittima del Coronavirus

All’inizio del mese era stata data notizia della sua positività al Covid 19. Ieri pomeriggio, lunedì 16 marzo 2020, è stato comunicato il suo decesso. “Ieri purtroppo, abbiamo ricevuto la notizia che il caso registrato in Comune due settimane fa e relativo ad una persona in servizio presso il nostro ente ha avuto un triste esito – ha commentato il sindaco Ermanno Zacchetti –  Era una collaboratrice appartenente ad una realtà esterna, ma da molto tempo era impegnata con differenti compiti in ambito comunale: una persona bella, sorridente e ben voluta da tutti, che non risiedeva a Cernusco ma la cui scomparsa sta toccando il cuore anche di chi l’ha conosciuta proprio per il suo appassionato lavoro tra noi e per la nostra città”.

“Troveremo il modo per ricordarla”

Questo drammatico tempo non ci permette nemmeno un ultimo saluto comunitario, ma quando tutto sarà terminato troveremo certamente il modo per ricordarla insieme alla famiglia, a cui ieri sera ho portato il cordoglio e l’abbraccio di tutti i dipendenti comunali – ha proseguito – Per lei e per il primo cernuschese che ci ha lasciato e di cui abbiamo ricevuto notizia domenica, il segno oggi delle bandiere listate a lutto sulla facciata di Villa Greppi”.

Forza Italia

“E’ giunta la notizia che la dipendente di un’azienda terza che aveva lavorato all’interno del nostro Comune è venuta a mancare – ha commentato il coordinatore cittadino di Forza Italia Carlo Revolti – Oltre all’intenso dolore per la perdita di una persona cara, questa notizia porta con sé anche la paura per ulteriori possibili contagi. Ad oggi, e dopo ben dodici giorni dalla conferma del tampone positivo al Covid-19 chiediamo che gli uffici comunali vengano immediatamente, chiusi salvo i servizi indifferibili come da decreto, e che si svolgano tutte le attività ed i controlli necessari per salvaguardare la pubblica sicurezza di tutti, in primis dei dipendenti. Per ricordare il tragico evento di una “storica e amata collaboratrice” (che da anni, e non da alcuni giorni come recitava il comunicato dell’amministrazione del 3 marzo, accoglieva con il suo sorriso tutti nel presidio di Cernusco) , chiediamo che sventoli la bandiera a mezz’asta”.

La replica

“Sono tutte iniziative che abbiamo già assunto – ha detto Zacchetti – Il 70 per cento dei comunali oggi lavora da casa e l’accesso avviene solo su appuntamento. Le bandiere sono listate a lutto”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità