Figli di coppie gay, il ministro Fontana dice stop

Proprio mercoledì a Vimodrone riconosciuti due gemelli con due mamme.

Figli di coppie gay, il ministro Fontana dice stop
Altro Martesana, 26 Luglio 2018 ore 20:59

Figli di coppie gay, il ministro per la Famiglia Lorenzo Fontana dice stop ai riconoscimenti. Proprio quando in Martesana si celebra il primo caso.

Figli di coppie gay, lo stop del ministro

Lorenzo Fontana in commissione Affari sociali della Camera oggi, giovedì 26 luglio, ha preso duramente posizione contro il riconoscimento dei figli alle coppie omosessuali. "Rilevo come l'attuale assetto del diritto di famiglia non possa non tenere in conto di cosa sta accadendo in questi ultimi mesi in materia di riconoscimento della genitorialità, ai fini dell'iscrizione dei registri dello stato civile di bambini concepiti all'estero da parte di coppie dello stesso sesso facendo ricorso a pratiche vietate dal nostro ordinamento e che tali dovrebbero rimanere", ha detto. Fontana non è nuovo a queste posizioni. Già nel giorno del giuramento del Governo Conte aveva detto che "le famiglie arcobaleno non esistono".

L'appoggio di Salvini

Fontana in Parlamento ha poi annunciato anche novità  sulla disciplina degli affidamenti familiari incassando il plauso del ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Difenderemo il diritto del bambino ad avere una mamma e un papà", ha detto il vicepremier.

In Martesana

Proprio ieri, mercoledì 25 luglio, a Vimodrone è avvenuta la prima registrazione di due gemelli di una coppia formata da due mamme. Il sindaco Dario Veneroni aveva auspicato un passo in avanti sul tema. Decisamente in contrasto con il ministro.

L'intera vicenda, con le foto della cerimonia e le reazioni sulla Gazzetta della Martesana in edicola da sabato 28 luglio.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI