Altro

Disagi neve Il Comune di Peschiera chiuderà il contratto con la ditta

Disagi neve Il Comune di Peschiera chiuderà il contratto con la ditta
Altro Martesana, 02 Marzo 2018 ore 18:34

Disagi neve a Peschiera. Il sindaco Caterina Molinari: "Chiuderemo il contratto con la ditta".

Disagi neve importanti a Peschiera

Molte le lamentele   in merito alla pulizia delle strade, soprattutto nella giornata di giovedì. A tal proposito, il sindaco Caterina Molinari e la sua Giunta hanno tenuto a chiarire le cause dei disagi subìti dai cittadini.

"Ditta inadempiente, contratto da rescindere"

“La macchina comunale possiede un piano neve molto ben dettagliato. L'appalto di sgombero neve e prevenzione formazione gelo, in vigore dal 2016, prevede la disposizione sul territorio di quattro mezzi da spargimento sale e, superati i tre centimetri di neve, l'attivazione di ulteriori quattro lame spala neve – ha spiegato il sindaco  - In occasione dell'allerta neve del  28 febbraio, il Comune si è tempestivamente attivato con un ordine di servizio che prevedeva anche spargimento di sale a tappeto sia su strade che su piste ciclabili e spargimento a mano su marciapiedi non di pertinenza di proprietà privata. Purtroppo, la Società Malacrida, cui è affidato tale appalto, nella notte tra il 28 e l'1, non ha adempito con serietà alle operazioni concordate in capitolato, rendendo difficoltosa la circolazione dei cittadini nella mattina dell'1. Per assicurarci che ciò non potesse riaccadere, nella notte tra l'1 e il 2 Marzo, io e l'assessore Marco Righini abbiamo supervisionato personalmente i lavori di sgombero strade da parte degli operatori Malacrida. Naturalmente, a tale disservizio, seguirà la rescissione del contratto con questa ditta”.

Il grazie ai volontari

Grande contributo è stato quello della squadra del corpo volontari della protezione civile, attivata per aiutare nella pulizia dei marciapiedi e delle vie.    “Trovo che la giunta abbia agito nella maniera più regolare - ha detto il presidente delle tute gialle Duilio Cavenago - Il cittadino deve capire che è lui il primo soggetto di autodifesa e autotutela. La neve davanti ai condomìni, per esempio, dovrebbe essere spazzata per regolamento comunale ma molti condomìni non adempiono. Ogni cittadino deve essere consapevole che può e deve fare il suo”.

“Sicuramente il contributo dei cittadini è fondamentale ma non vogliamo ovviamente esimerci dalle nostre responsabilità, è stato un disservizio grave e assicuriamo che altrettanto gravi saranno le conseguenze per l'operatore in questione”, ha ribattuto il sindaco Molinari.