In quarantena

Berlusconi positivo al Covid in isolamento nella villa di Arcore

Al momento asintomatico, sta "scontando" la quarantena nella sontuosa Villa San Martino.

02 Settembre 2020 ore 19:22


Qualche preoccupazione c’era stata per l’ormai 83enne ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, dopo la notizia del ricovero al san Raffaele di Flavio Briatore. Il patron del Billionaire era andato a trovare il Cavaliere nella sua villa sarda il 12 agosto 2020, ma un doppio tampone effettuato il 25 agosto aveva poi escluso la positività del Cavaliere:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Visita a un amico speciale! @silvioberlusconi_official #FlavioBriatore #SilvioBerlusconi #amicizia #presidente #sardegna #costasmeralda #estate2020 #sardegna2020

Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio) in data:

Berlusconi positivo al Covid in isolamento ad Arcore

Ora però, dopo ulteriori controlli disposti in seguito al prolungato soggiorno in Sardegna del fondatore di Forza Italia, la situazione è cambiata di nuovo: Berlusconi è risultato positivo, è al momento asintomatico e sta “scontando” l’isolamento ad Arcore, nella sontuosa Villa San Martino, da sempre sua principale residenza e quartier generale. Con lui positivi anche i figli Barbara e Luigi.

“Tale controllo era programmato in considerazione del suo recente soggiorno in Sardegna”, ha confermato il medico personale dell’ex premier, Alberto Zangrillo, direttore della Rianimazione del San Raffaele.

Berlusconi con la sindaca di Arcore Rosalba Colombo (Pd)

Ecco la nota ufficiale del partito:

“Il Presidente Berlusconi è risultato positivo al SARS-COV-2. Continua a lavorare dalla sua residenza di Arcore, dove trascorrerà il periodo di isolamento previsto. Non mancherà il sostegno ai candidati, che avverrà con interviste quotidiane sui giornali, sulle televisioni e sui social.

LEGGI ANCHE: Silvio Berlusconi “regala” una pinacoteca alla città di Arcore

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia