da sapere

Preparare l’auto per l’inverno

Dall’antigelo alle spazzole dei tergicristalli, dal parabrezza fino ad arrivare alla batteria: verifiche e controlli da effettuare prima che le temperature crollino

Preparare l’auto per l’inverno
13 Novembre 2020 ore 07:38

E’ il momento di preparare l’auto per l’inverno. D’accordo, il Piemonte è zona rossa e di conseguenza dobbiamo rimanere in casa, come predisposto dall’ultimo Dpcm. Tuttavia siamo ancora liberi di recarci sul luogo di lavoro, di utilizzare la vettura per portare e recuperare i figli a scuola o all’asilo, così come usare l’auto per fare la spesa, per le piccole necessità e ovviamente per motivi di salute. Perciò è importante avere a disposizione una vettura funzionante in tutte le sue parti. E specialmente in inverno è opportuno che tutto sia in regola, in modo tale da evitare problematiche improvvise. Oppure di non poterne disporre al momento del bisogno. Attenzione dunque ad alcuni controlli da effettuare sull’automobile: verificare che il liquido di raffreddamento contenga una quantità sufficiente di antigelo. Se si congela, può causare danni al motore.

Preparare l’auto per l’inverno

Occhio anche al liquido tergicristalli antigelo. In caso di congelamento si rischia di non riuscire a vedere a causa dell’appannamento. Inoltre, c’è la possibilità che il sale per il fondo stradale si secchi sul parabrezza impedendo completamente la visibilità. A proposito di tergicristalli: vi siete accorti che lasciano striature e aloni o non scivolano più bene sul parabrezza? Allora, è giunto il momento di cambiare le spazzole. Il parabrezza va pulito dall’esterno con un detergente per vetri ma serve ricordarsi di pulirlo anche dall’interno. Polvere, impronte o nicotina creano uno strato di sporco che impedisce la visibilità, soprattutto al buio, e aumenta il riverbero delle luci. Per la pulizia è bene non utilizzare una spugna o un panno asciutto, perché si limitano a spostare lo sporco. Per un lavoro più accurato, meglio usare un detergente per vetri e un panno in microfibra.

Attenti alle guarnizioni

Altra verifica importante è quella inerente alle guarnizioni. Se una è difettosa può causare umidità nell’auto. Il gelo mette sotto sforzo le guarnizioni di gomma dei finestrini e delle portiere, indebolendole. Se avete trovato le portiere ghiacciate e avete impiegato molta forza per aprirle, potrebbero esserci delle piccole crepe sulla gomma delle guarnizioni. Utilizzando un prodotto per la cura della gomma è possibile impedire il congelamento delle guarnizioni finestrini e delle portiere, assicurandosi che la gomma duri più a lungo.

Capitolo batteria

L’ultimo controllo, probabilmente il più importante, riguarda la batteria: soprattutto quando fa freddo, può capitare che l’energia della batteria non sia sufficiente, impedendo al motore di ripartire. Tenere un carica batteria auto in garage o nel baule è un’attenzione decisiva: basterà collegarlo a una normale presa di corrente per far tornare in vita la batteria nel giro di poche ore, anche a temperature artiche. Inoltre, il carica batteria auto consente di effettuare una diagnosi della batteria che rileva automaticamente se è necessario sostituirla perché troppo vecchia.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia