Foto di proiettili

J-Ax minacciato dai No vax, duro sfogo: "Cari politici, quando capirete che sono terroristi?"

"Quando la politica capirà che siamo di fronte a un gruppo di terroristi anti-italiani che si sta radicalizzando, sarà, come sempre, troppo tardi".

Glocal news 14 Settembre 2021 ore 13:47

j-ax no vax

J-Ax ha scelto fin da subito da che parte stare. E non si è mai risparmiato, in questo ultimo anno e mezzo di pandemia, dall'usare la sua immagine pubblica per promuovere la vaccinazione anti-Covid e mettere in guardia dalle conseguenze del virus. Lui che, per primo, insieme alla moglie e al figlio, ha raccontato di essere stato contagiato e di aver avuto paura. Un'esposizione mediatica a favore delle inoculazioni che sta costando davvero caro al rapper 48enne, all'anagrafe Alessandro Aleotti, che nelle ultime ore ha affidato ai social un duro sfogo in cui denuncia le continue minacce di cui è oggetto da parte dei No vax, esortando la politica a prendere sul serio il fenomeno.

J-Ax minacciato dai No vax

Ho ricevuto delle minacce da alcuni No vax che vogliono: “Cercarmi, bastonarmi, investirmi e riempirmi di botte". Quando la politica capirà che siamo di fronte a un gruppo di terroristi anti-italiani che si sta radicalizzando, sarà, come sempre, troppo tardi.

Questo il testo che accompagna un video del cantante, diffuso nelle scorse ore sul suo canale Instagram, in cui denuncia la situazione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da J-Ax (@j.axofficial)


Su alcuni canali Telegram dove i No-Vax si riuniscono sono apparse svariate minacce al rapper milanese. Senza contare quelle giunte direttamente a lui, soprattutto tramite social. Ci sarebbero anche foto di proiettili. Aleotti invita i politici a prendere il fenomeno "molto seriamente" e non qualificare queste persone come goffe e poco organizzate, bensì come:

"Terroristi che si stanno radicalizzando ogni giorno di più online".

J-Ax incolpa anche alcuni politici e alcuni partiti che offrono il fianco a queste persone per convenienza politica e, dice, perché sono bianchi:

"Visto che queste persone sono bianche e fanno comodo politicamente a sappiamo chi, possono minacciare di morte, pedinare medici e giornalisti, bloccare le città e fare quel c...o che vogliono".

Il rapper, provocatoriamente, si chiede infatti se queste minacce fossero giunte, per esempio, da persone facenti parte del mondo arabo se non vi sarebbe stata maggiore solerzia nell'applicare controlli serrati.

Il volto noto non si risparmia:

"Sono anti-italiani perché più spazio hanno e più rallenteranno il rilancio del nostro Paese. Io quando penso ai negazionisti, penso alle persone coi negozi chiusi, ai ristoranti costretti ad abbassare per sempre la serranda. Penso alle migliaia di operai del mondo dello spettacolo a casa da due anni. Insomma, penso agli italiani normali, che sono il sale della terra del nostro Paese. I negazionisti vogliono distruggere gli italiani e l’Italia".

Infine un aneddoto personale, per dare la misura di quanto questo virus sia costato anche a lui:

"Io non solo ho avuto il Covid in casa, ho perso anche qualcuno di importante: il padre di Dj Jad è morto di Covid. Me lo ricordo durante una data degli Articolo 31 poco tempo fa e per colpa di questo virus di m...a la volta successiva che l’ho visto, è stato dentro una bara, al suo funerale. Questa è la realtà, nessuno vuole togliere la libertà di nessuno, si tratta solo di rispettare la vita, il dolore e la morte delle persone, perché questo è il Covid".