Menu
Cerca
Regione Lombardia

Il futuro del trasporto pubblico in Lombardia

Terzi: "Grazie ai nuovi treni siamo in grado di offrire un servizio ferroviario efficiente, che risponda alle esigenze dei lombardi"

Glocal news 28 Aprile 2021 ore 11:43

Nuovi treni ed una nuova gestione degli orari del trasporto pubblico. Queste le armi utilizzate da Regione Lombardia per affrontare la ripartenza in sicurezza. A parlarne Claudia Maria Terzi, assessore regionale alle infrastrutture e trasporto pubblico.

GUARDA IL VIDEO 

Il ritorno a scuola

Regione Lombardia ha lavorato in sinergia con i prefetti, le realtà del trasporto pubblico locale e le scuole, per realizzare un sistema efficiente per permettere il ritorno in presenza degli studenti.

“Abbiamo cercato di interagire con le diverse realtà in gioco e siamo riusciti a creare un nuovo equilibrio, che sta reggendo. Basato sul dare la possibilità alle scuole di scaglionare e diluire il tempo dell’entrata a scuola dei ragazzi, assicurando contemporaneamente il maggior numero di mezzi, e quindi di posti, possibili”.

I nuovi mezzi del trasporto pubblico

Sono 222 i nuovi treni acquistati da Regione Lombardia, che andranno a rinnovare nei prossimi anni la flotta ferroviaria di Trenord. Un investimento pari a 2 miliardi di euro, e ad oggi 25 di questi treni sono già in funzione.

“Si tratta di treni ad alta e media capacità, e dall’anno prossimo anche trani ibridi, disel e batteria, che utilizzeranno l’energia elettrica in entrata ed in uscita dalle stazioni. Questo ci permette non solo di offrire un servizio più efficiente, in quanto meno soggetti a ritardi dovuti a malfunzionamenti, ma anche un maggior numero di posti disponibili e un maggior comfort di viaggio. Abbiamo inoltre avuto molta attenzione sia per gli utenti a ridotta mobilità, ma sia per chi utilizza la bici nel primo ed ultimo miglio del suo spostamento, dando la possibilità di allocarla all’interno del vagone”.

Condividi